HPE acquista supercomputer società Cray per 1,3 miliardi di dollari

0
7

Dopo un breve girandola di indiscrezioni venerdì mattina presto, Hewlett Packard Enterprise (HPE) ha confermato che prevede di acquisire NOI supercomputer maker Cray per circa $1,3 miliardi. Alla base dell’accordo è Cray high-performance computing (HPC), la tecnologia, che HPE vuole offrire un futuro HPC-come-una-piattaforma di Servizio. Le aziende, inoltre, il piano di unire le loro esistente intelligenza artificiale, machine learning capacità analitiche.

“Le risposte ad alcune delle società più pressanti sfide sono sepolti in enormi quantità di dati,” ha detto HPE amministratore delegato Antonio Neri. “Solo attraverso l’elaborazione e l’analisi di questi dati saremo in grado di sbloccare le risposte alle sfide critiche in medicina, il cambiamento climatico, di spazio e di più.”

Cray è uno dei principali operatori nel supercomputing, con i suoi sistemi di alimentazione di tre del mondo top 10 supercomputer. La società ha appena annunciato di recente l’Exascale supercomputer contratto per più di $600 milioni di euro per il Dipartimento di Energia del Oak Ridge National Laboratory. Cray architettura e tecnologia d’interconnessione sono anche parte di un $500 milioni, 1 exaFlop supercomputer chiamato Aurora set di arrivare nel 2021 presso Argonne National Laboratory di Chicago.

VEDERE: Cloud v. data center decisione (ZDNet relazione speciale) | Scaricare il report in formato PDF (TechRepublic)

Una volta combinato con Cray, HPE prevede di espandere la sua base di clienti e impronta federale imprese e il mondo accademico, e la rampa fino alla sua capacità di vendere supercomputing prodotti per i clienti enterprise. HPE detto che l’accordo rafforzerà anche la sua catena di approvvigionamento di capacità, attraverso di NOI, in base manifatturiera.

Oltre a un futuro HPC-come-una-piattaforma di Servizio, le aziende stanno puntando anche sulla nuova IA e ML di servizi attraverso HPE GreenLake.

HPE ultima importante acquisizione è stato di $1 miliardi di euro l’acquisto di storage flash maker Nimble Storage nel 2017. Come parte dell’accordo, HPE prevede di sostenere una volta i costi di integrazione che verrà assorbita all’interno del suo anno fiscale 2020 free cash flow di outlook di 1,9 miliardi di dollari a $2,1 miliardi, che rimane invariato.

Argomenti Correlati:

Hewlett Packard Enterprise

Hardware

Intel

BRACCIO

Intelligenza Artificiale

L’innovazione