C3.ai mette in luce 21 progetti incentrati su sanità, efficienza energetica e sicurezza climatica

0
6

Jonathan Greig

Di Jonathan Greig | 10 giugno 2021 — 18:03 GMT (19:03 BST) | Argomento: Microsoft

Il Digital Transformation Institute di C3.ai ha annunciato i 21 vincitori del concorso incentrato su progetti sanitari, energetici e climatici. La società ha offerto tra $ 100.000 e $ 250.000 a gruppi che potrebbero avviare progetti utilizzando l'intelligenza artificiale e la trasformazione digitale per affrontare COVID-19, sicurezza climatica ed efficienza energetica.

Delle 52 richieste pervenute da febbraio, 21 sono state selezionate per le sovvenzioni, ognuna delle quali si è concentrata sugli sforzi per “migliorare la resilienza, la sostenibilità e l'efficienza” utilizzando “il sequestro del carbonio, i mercati del carbonio, la produzione di idrocarburi, le fonti rinnovabili distribuite e la sicurezza informatica. “

S. Shankar Sastry, co-direttore di C3.ai DTI e uno dei principali professori di informatica presso l'Università della California, Berkeley, ha affermato che il mondo è ora minacciato dalla pandemia, dai potenti incendi, dall'innalzamento del mare, dalle tempeste mostruose e da altri minacce meteorologiche.

Marta Gonzalez, professore associato presso l'Università della California, Berkeley, sta cercando di creare una piattaforma che possa raccogliere più dati sugli incendi. Il progetto comporterà “crowdsourcing e telerilevamento ad altissima risoluzione per l'identificazione di un modello di carburante guidato dall'intelligenza artificiale; modelli di comportamento, intensità, diffusione degli incendi, basati su previsioni ridotte del cambiamento climatico, incendi catastrofici storici, monitoraggio ambientale; e modelli di uscita che combinano dati di telefonia mobile su larga scala facilitati da modelli di ottimizzazione e calcolo basati sui dati.”

Un altro, dell'assistente professore della UC Davis Da Yang, tiene traccia dell'oscillazione di MaddenJulian: un'oscillazione irregolare, lunga un mese, su scala planetaria modello delle precipitazioni sugli oceani tropicali dell'India e del Pacifico, utilizzando l'apprendimento automatico e modelli di previsione.

“Migliorare la resilienza climatica richiederà profondi cambiamenti alimentati da una nuova era di tecnologia come quelle che C3.ai DTI sta supportando oggi”, ha affermato Sastry.

Il programma è gestito e ospitato dall'Università della California, Berkeley e dall'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign in coordinamento con C3.ai e Microsoft.

Thomas Siebel, CEO di C3 AI, ha dichiarato in una dichiarazione che l'infrastruttura energetica mondiale deve “sottoporre a cambiamenti radicali” per affrontare l'impatto della generazione di energia globale.

“Di fronte a questa crisi, l'Istituto è orgoglioso di riunire le menti migliori e più brillanti e fornire direzione e leadership per supportare l'analisi obiettiva e la scienza basata sull'intelligenza artificiale e basata sui dati per la sicurezza climatica”, ha affermato, aggiungendo che l'istituto ha distribuito quasi 4,5 milioni di dollari ai 21 gruppi.

Le proposte vincitrici avranno anche accesso a un'ampia varietà di strumenti tecnologici, tra cui 2 milioni di dollari in risorse di cloud computing Azure, fino a 800.000 ore nodo di supercalcolo sul supercomputer a petascala Blue Waters presso l'Università dell'Illinois a UrbanaChampaign, fino a 25 milioni di ore di calcolo su supercomputer presso il National Energy Research Scientific Computing Center del Lawrence Berkeley National Laboratory, nonché accesso gratuito e illimitato alla suite C3 AI ospitata su Microsoft Azure Cloud.

Il Digital Transformation Institute sta ricevendo un supporto finanziario significativo da C3.ai, che sta investendo oltre 57 milioni di dollari nei primi cinque anni di attività e Microsoft, che ha donato 310 milioni di dollari, oltre all'uso gratuito di Microsoft Azure computing, storage e risorse tecniche.

Le dieci università coinvolte nell'istituto includono l'Università della California, Berkeley, l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, la Carnegie Mellon University, il KTH Royal Institute of Technology, il Lawrence Berkeley National Laboratory, il Massachusetts Institute of Technology, National Center for Supercomputing Applications presso l'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign, Princeton University, Stanford University e University of Chicago.

Argomenti correlati:

Software aziendale di intelligenza artificiale Windows Windows 10 Collaboration Cloud Jonathan Greig

Di Jonathan Greig | 10 giugno 2021 — 18:03 GMT (19:03 BST) | Argomento: Microsoft

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here